»  home  »  Pubblicazioni  »  Indagini

Osservatorio ACCREDIA "Sicurezza e qualità alimentare" 2013



Indagine sulla sicurezza e sulla qualità alimentare, in collaborazione con il CENSIS e con i contributi dei Ministeri della Salute e delle Politiche Agricole

 

Oltre 4 milioni di famiglie (il 16% del totale) sono preoccupate della qualità dei prodotti alimentari acquistati abitualmente, quasi il 53% delle stesse ha qualche leggera perplessità su alcune categorie di prodotto, mentre solo il restante 30,7% si dice sicuro degli alimenti che consuma.

Sono questi, in sintesi, i principali risultati dell'Osservatorio sulla "Sicurezza alimentare nella percezione degli italiani" realizzato da ACCREDIA - l'Ente Unico Nazionale di Accreditamento - e dal CENSIS, su di un campione composto da 1.200 famiglie, dal quale si evincono i molti timori che serpeggiano tra un gran numero di consumatori.

Questo diffuso timore delle famiglie appare paradossale in un Paese come l'Italia, che ha controlli sugli alimenti tra i più rigorosi in Europa. Soltanto dagli oltre mille laboratori accreditati vengono effettuate mediamente ogni anno più di 2,3 milioni di analisi sugli alimenti, mentre, nel corso del 2012, circa 70 organismi di certificazione hanno controllato oltre 80 mila aziende di prodotti a marchio DOP, IGP e STG e 50 mila operatori del biologico.

Le informazioni relative al sistema dei controlli si completano poi con il quadro di attività svolte dal Ministero della Salute e da quello delle Politiche Agricole la cui collaborazione con l'Ente, in questo settore ancor più che in altri, funziona in virtù della fiducia reciproca e contribuisce a valorizzare le elevate competenze in materia di sicurezza e qualità di cui dispone il Paese.

 

Sfoglia il Quaderno dell'Osservatorio ACCREDIA
"Sicurezza e qualità alimentare"

Osservatorio Sicurezza e qualità alimentare