News

»  home  »  archivio notizie  »  17.07.2013 Accordi con i Ministeri per l’accreditamento degli organismi ai fini della “marcatura CE”

17.07.2013 Accordi con i Ministeri per l’accreditamento degli organismi ai fini della “marcatura CE”



Sono stata rinnovate oggi a Roma, presso la sede del Ministero del Lavoro, due convenzioni tra ACCREDIA e i Ministeri dello Sviluppo Economico e del Lavoro, che avranno durata due anni e che riguardano lo svolgimento delle attività necessarie per procedere alla "marcatura CE" di numerosi prodotti, tra cui macchine, ascensori, recipienti a pressione e giocattoli, che avranno la durata di due anni.

Nello specifico, la convenzione con il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero del Lavoro riguarda i dispositivi di protezione individuale (come i caschi protettivi da lavoro e le cinture anticaduta), le macchine (come fresatrici, presse, piallatrici), i prodotti a bassa tensione e gli ascensori; settori in cui operano numerose aziende in tutto il territorio italiano.

La convenzione bilaterale ACCREDIA-MISE, invece, regola la valutazione della conformità per prodotti che hanno a che fare con la vita quotidiana dei consumatori, come i giocattoli, le caldaie ad acqua calda e i recipienti a pressione.

Per dare un quadro delle imprese interessate da queste due convenzioni, soltanto nel settore degli ascensori l'Italia è tra i primi Paesi al mondo con oltre 900.000 impianti che ogni giorno effettuano quasi cento milioni di corse.

La circolazione di beni e servizi nell'Unione Europea passa soprattutto attraverso la marcatura CE dei prodotti. L'Italia, rinnovando queste convenzioni, conferma la strategia di collaborazione tra settore pubblico e privato che consente alla Pubblica Amministrazione di gestire al meglio una serie di attività fondamentali per le imprese italiane, i lavoratori e i consumatori.

Più in particolare, nel corso di questo primo biennio, ACCREDIA ha accreditato 74 organismi di certificazione che hanno il compito di valutare la conformità dei prodotti alle direttive oggetto delle convenzioni ai fini dell'apposizione della marcatura CE.

Con questi accordi, la PA continua ad affidare ad ACCREDIA la funzione di accreditamento in settori in passato gestiti interamente a livello ministeriale. L'accreditamento è il sistema adottato da tutti gli Stati membri per garantire il controllo sulla competenza degli operatori economici che valutano la conformità dei prodotti alle norme di riferimento.

La collaborazione tra ACCREDIA e i Ministeri consente di organizzare e razionalizzare le attività di accreditamento nei diversi comparti in coerenza con i principi della qualità, della sicurezza, della salute, della tutela ambientale e della protezione dei consumatori.

"Il rinnovo delle convenzioni" - ha affermato Federico Grazioli, presidente di ACCREDIA - "conferma e rafforza il ruolo dell'Ente unico, in un'ottica di sinergia e sussidiarietà nei confronti della Pubblica Amministrazione, come ormai da anni auspica l'Unione Europea."

"Attraverso questo impegno" - prosegue Grazioli - "continueremo a favorire la competitività delle nostre imprese, garantendo al tempo stesso che i prodotti italiani siano tali da non pregiudicare la salute e l'incolumità dei consumatori, nel pieno rispetto di tutte le norme sulla sicurezza, anche sui luoghi di lavoro, l'ambiente e la salute".

 

La convenzione tra ACCREDIA, Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (convenzione trilaterale) riguarda le direttive europee:

  • 2006/42/CE - macchine (presse, seghe, compattatori di rifiuti, ecc.);
  • 1995/16/CE - ascensori;
  • 2006/95/CE - bassa tensione (beni di largo consumo e beni strumentali destinati ad operare entro i limiti di tensione indicati, tra cui apparecchi elettrici, materiale per illuminazione compresi i regolatori di corrente, dispositivi di commutazione e di controllo, cablaggi, dispositivi di collegamento tra apparecchi ed i relativi cablaggi, materiale per impianti elettrici, ecc.);
  • 1989/686/CEE - dispositivi di protezione individuale (es. scarpe antinfortunistiche, caschi protettivi da lavoro, cinture anticaduta, ecc.).

 

La convenzione tra ACCREDIA e Ministero dello Sviluppo Economico (convenzione bilaterale) riguarda le direttive europee:

  • 2009/48/CE sicurezza giocattoli;
  • 2004/22/CE strumenti di misura utilizzati per scopi commerciali e con usi metrico-legali;
  • 1992/42/CE caldaie ad acqua calda;
  • 1997/23/CE attrezzature a pressione (recipienti, tubazioni, accessori di sicurezza ed accessori a pressione);
  • 1994/09/CE prodotti destinati ad essere utilizzati in atmosfere potenzialmente esplosive;
  • 2004/108/CE compatibilità elettromagnetica (perturbazioni elettromagnetiche provocate da apparecchiature elettriche per assicurare il corretto funzionamento di altre apparecchiature e reti di telecomunicazione ed erogazione dell'energia elettrica).