News

»  home  »  archivio notizie  »  Operatori gas

Operatori gas

La nuova Prassi di Riferimento per gli Organismi che certificano gli operatori del "post contatore gas".



E' stata emanata la Prassi di Riferimento UNI/PdR 11:2014 che fornisce le raccomandazioni per l'attività di valutazione degli Organismi accreditati nello schema personale, che certificheranno gli operatori del "post contatore gas" ai sensi della norma UNI 11554. Il documento è stato redatto da UNI e ACCREDIA insieme al Comitato Italiano Gas (CIG).

L'operatore del "post contatore gas", che interviene sugli impianti civili (domestici e similari ed extradomestici), è una figura professionale non regolamentata. La norma UNI 11554 ne definisce "i requisiti di conoscenza, abilità e competenza", ispirandosi ai principi enunciati dalla Legge 4/2013, in materia di professioni sprovviste di ordine o albo.

I profili specialistici individuati per questa figura professionale sono tre:
 

  • la figura "apicale" del responsabile tecnico, che ha il compito di ideare l'impianto a gas (tubazioni e sistemi relativi all'evacuazione dei prodotti di combustione) oltre che sovrintendere alle operazioni di montaggio e pianificarne la manutenzione;
  • l'installatore, cui spetta il compito di gestire tutte le operazioni di realizzazione dell'impianto, mettere in funzione gli apparecchi (caldaie, piani di cottura...) e predisporre la documentazione relativa all'impianto;
  • il manutentore, infine, che deve garantire la manutenzione ordinaria dell'impianto e, in caso di guasti, la riparazione, eventualmente aggiornando la documentazione.


L'operatore certificato del "post contatore gas" verrà inserito dal suo Organismo di certificazione nel database ACCREDIA delle figure professionali certificate sotto accreditamento presente sul sito www.accredia.it. Si tratta di una ulteriore garanzia per il consumatore ed è un livello di qualificazione superiore per il professionista che, alla regolare iscrizione alla Camera di Commercio, aggiunge volontariamente un ulteriore riconoscimento facilmente verificabile.

"La certificazione volontaria delle professioni non regolamentate, dopo l'entrata in vigore della Legge 4 del 2013 - ha spiegato Emanuele Riva, Direttore del Dipartimento Certificazione e Ispezione di ACCREDIA - ha registrato un incremento significativo. Anche per questo, ACCREDIA ha ritenuto importante - per quanto attiene nello specifico le figure professionali operanti sugli impianti a gas - contribuire a definire e condividere, insieme al CIG e alle parti interessate, una Prassi di Riferimento che dovrà essere utilizzata dagli Organismi di certificazione accreditati in conformità alla norma UNI EN ISO/IEC 17024, per certificare le figure professionali richiamate nella norma UNI 11554".

"Con il suo contributo - ha concluso - ACCREDIA intende garantire, da una parte, le figure professionali che saranno certificate in base a criteri di verifica uniformi (la norma UNI 11554 insieme alla Prassi di Riferimento) condivise da tutte le parti interessate e, dall'altra, i committenti e i clienti sul fatto che tali certificazioni saranno rilasciate da Organismi competenti, indipendenti e imparziali".
 

 

 

In allegato è pubblicata la UNI/PdR 11:2014  "Raccomandazioni per la valutazione di conformità di parte terza ai requisiti definiti dalla UNI 11554 "Attività professionali non regolamentate - Figure professionali operanti sugli impianti a gas di tipo civile alimentati da reti di distribuzione - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza".