News

»  home  »  archivio notizie  »  19.02.2016 Rinnovata la Convenzione con il Ministero dell'Ambiente per l'accreditamento degli Organismi di certificazione

19.02.2016 Rinnovata la Convenzione con il Ministero dell'Ambiente per l'accreditamento degli Organismi di certificazione



ACCREDIA ha rinnovato la convezione con il Ministero dell'Ambiente, con cui si affida all'Ente il compito di svolgere le attività di verifica e accreditamento degli Organismi di certificazione nell'ambito di una serie di Direttive e Regolamenti europei in materia di ambiente ed energia.

Ad ACCREDIA è stato confermato il compito di rilasciare accreditamenti per gli Organismi incaricati di valutare la conformità alle norme europee su prodotti e servizi riguardanti l'emissione acustica ambientale delle macchine e delle attrezzature destinate a funzionare all'aperto (Direttiva 2000/14/CE), lo scambio di quote di emissioni di gas a effetto serra (Direttiva 2003/87/CE), la promozione delle fonti rinnovabili (Direttiva 2009/28/CE), le specifiche relative a benzina, diesel e gasolio (Direttiva 2009/30/CE), l'efficienza energetica (Direttiva 2012/27/UE), l'adesione delle organizzazioni a un sistema di ecogestione e audit (Regolamento n.1221/2009 Emas) e le norme sui gas fluorurati e a effetto serra (Regolamenti n. 842/2006 e n. 517/2014).

La convenzione, che avrà durata biennale, include, quale novità, la certificazione dei servizi per migliorare l'efficienza energetica degli edifici pubblici e privati, che, come previsto dal Decreto Legislativo n.102/2014, deve essere rilasciata da Organismi accreditati da ACCREDIA. Inoltre, l'attività di qualifica degli Organismi sarà estesa anche alla certificazione dell'impronta climatica dei prodotti, o carbon footprint, che riguarda la quantificazione delle emissioni di gas serra di un prodotto lungo il suo ciclo di vita.

L'accreditamento rilasciato da ACCREDIA costituirà pre-requisito obbligatorio per il rilascio agli Organismi dell'autorizzazione a svolgere attività di certificazione, e conseguente notifica alla Commissione Europea da parte del Ministero dello Sviluppo Economico.
   
"La decisione del Ministero dell'Ambiente di confermare ad ACCREDIA il ruolo di garante della competenza di chi certifica la sostenibilità ambientale dei prodotti e dei servizi e l'efficienza energetica degli edifici, rafforza la mission dell'Ente nazionale di accreditamento, che vuole coniugare la crescita delle imprese con la sicurezza dei consumatori - ha commentato il Presidente di ACCREDIA, Giuseppe Rossi. D'altro canto, le certificazioni accreditate sono uno strumento a cui sempre più spesso ricorre il Legislatore, soprattutto in questo ambito, come nel caso delle nuove norme sulla green economy che premiano le imprese che adottano un sistema di gestione ambientale o dell'energia, oppure che possiedono un inventario di gas ad effetto serra o la carbon footprint. Ad oggi sono 20 mila le imprese certificate da più di 50 organismi accreditati così come sono circa mille i professionisti competenti a fare la diagnosi energetica di un edificio".