Accredia / Accreditamento / L’accreditamento degli Organismi di verifica delle emissioni di gas a effetto serra collegate ai trasporti marittimi

L’accreditamento degli Organismi di verifica delle emissioni di gas a effetto serra collegate ai trasporti marittimi

Notizia
26 aprile 2017

ACCREDIA ha avviato l’accreditamento degli Organismi di verifica delle emissioni generate dal trasporto marittimo nello schema cogente MRV in accordo al Regolamento UE n. 757 del 2015.

Il Regolamento stabilisce un sistema europeo di monitoraggio, rendicontazione e verifica delle emissioni di gas a effetto serra collegate ai trasporti marittimi (MRV), al fine di migliorare le informazioni sull’efficienza delle navi e di incoraggiare la riduzione delle emissioni e del consumo di carburante.

Il provvedimento impone ai gestori di navi di sottoporre ad Enti verificatori i piani di monitoraggio della C02 entro agosto 2017, per poi renderli operativi dal gennaio 2018. Diventa pertanto un obbligo per le navi – di stazza lorda superiore a 5.000 tonnellate – che arrivano, circolano o partono da porti europei, predisporre una dichiarazione annuale delle emissioni di CO2, a eccezione di alcune categorie, come pescherecci e navi da guerra.

Il nuovo schema di accreditamento MRV presenta alcune differenze rispetto a quello già operativo per gli Organismi di verifica, conforme al sistema europeo di scambio quote di emissioni EU ETS (Emission Trading System).

Per esempio, il piano di monitoraggio viene approvato dall’Organismo di verifica accreditato e non più dall’Autorità competente (Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare), per cui il verificatore ha molta più responsabilità.

Le navi, inoltre, sono obbligate a produrre ogni anno la dichiarazione delle emissioni, verificata da un Organismo accreditato, ma non hanno nessun sistema di incentivi perché non è applicabile il sistema delle quote.

Gli Organismi di verifica che intendano operare nello schema MRV in conformità al Regolamento UE n. 757 del 2015 saranno accreditati da ACCREDIA a fronte della norma UNI EN ISO 14065.